The opening of the exhibition "Condominio Romberg", which should have been on 7th April 2024 has been temporarily postponed owing to the damage caused by the wind storm of Saturday 30th of March .


L’opening della mostra “Condominio Romberg” previsto per domenica 7 aprile 2024 è momentaneamente sospeso a causa dei danni provocati dalla tempesta di vento di sabato 30 marzo.
Comunicheremo molto presto la nuova data di apertura.

Invito all'opening del 4° Capitolo della Rassegna Solo gli amanti sopravvivono.
l'immagine sottostante è un particolare esterno della Galleria Romberg che si trova posizionata alla base della Torre Baccari di Latina (Italia)

Photo ©Marcello Scopelliti

EN_

Sunday 7th April 2024 Romberg Arte Contemporanea, as part of the “Only Lovers left alive” exhibition, presents the exhibition “Condominium Romberg”.

Three artists, Stefano Abbiati, Antonio Cervasio and Sebastiano Guerrera.

Three new pictorial projects created for the gallery's exhibition space.

In legal (but also in social) terms the word CONDOMINIUM indicates the right of ownership shared by several people, usually used in the context of residential buildings. But here we find ourselves in a different metric of cohabitation: which today is called ROMBERG and which responds to the community principle of protected and shareable creativity, a physical and virtual place that eliminates hierarchies of floors and square meters, replacing residential themes with a condominium wall on which to build dialogues, exchanges and communities.

The ROMBERG CONDOMINIUM is located on street level thereby combining hospitality and residence, with that generosity that has characterized the entire history of Italo Bergantini with his extensive range of both listening and conducting, like a visual administrator who invents continuous connections, shared trajectories, themes to investigate within a collective spirit.

This CONDOMINIUM resembles a permeable and inclusive model, a space that manages art along an artisanal system of private stories, significant experiences, coherent journeys, adventures that become works of art. Unlike the fears and aggression of the real world, in here we can get to know each other without distrust, we enter into an extended family that follows the phases of each other’s lives, the stumbles, the returns and the right moments to pick. On the ideal intercom of Romberg you will find the names of those who exhibit but also of those who belong to the long history of a family-gallery, one of the few realities that have challenged and nourished the province for over four decades, leaving an aura of a special safe haven within our territory, a Mediterranean island where you can listen to similar voices and synchronic eyes.

by Gianluca Marziani

IT_

Domenica 7 aprile 2024 la Romberg Arte Contemporanea, nell’ambito della rassegna “Solo gli amanti sopravvivono (Only Lovers left alive)”, presenta la mostra “Condominio Romberg”.

Tre artisti, Stefano Abbiati, Antonio Cervasio e Sebastiano Guerrera.

Tre nuovi progetti pittorici realizzati per lo spazio espositivo della galleria.

In ambito giuridico (ma anche sociale) la parola CONDOMINIO indica il diritto di proprietà comune a più persone, di solito nel contesto degli edifici abitativi. Ma qui ci troviamo in una diversa metrica del coabitare: che oggi si chiama ROMBERG e risponde al principio comunitario di una creatività tutelata e condivisibile, un luogo fisico e virtuale che elimina gerarchie di piani e metriquadri, sostituendo i temi residenziali con un muro condominiale su cui costruire dialoghi, scambi e comunanze.

Il CONDOMINIO ROMBERG si pone sul piano strada che unisce accoglienza e residenza, nel modo generoso che caratterizza l’intera storia di Italo Bergantini coi suoi raggi d’ascolto e conduzione, come un amministratore visivo che inventa continue connessioni, traiettorie condivise, tematiche da indagare con spirito collettivo.

Questo CONDOMINIO somiglia ad un modello permeabile e inclusivo, uno spazio che gestisce l’arte lungo un sistema artigianale di storie private, esperienze significative, viaggi coerenti, avventure che diventano opere. A differenza delle paure e aggressività nel mondo reale, qui dentro ci si conosce senza diffidenza, entrando in una famiglia allargata che segue le fasi delle vite altrui, gli inciampi, i ritorni e i giusti istanti da cogliere. Sul citofono ideale di Romberg troverete i nomi che espongono ma anche coloro che appartengono alla lunga storia di una galleria-famiglia, tra le poche realtà che hanno sfidato e alimentato la provincia nell’arco di quattro decenni, rilasciando sul territorio l’aura di un approdo speciale, un’isola mediterranea dove ascoltare voci somiglianti e occhi sincronici.

di Gianluca Marziani

Using Format